Untitled Document


Banche Venete: la posizione della Cgil e della Fisac del Veneto

LE SEGRETARIE REGIONALI DELLA CGIL E DELLA FISAC CGIL, DI GREGORIO E CANTON, INTERVENGONO SULLE BANCHE VENETE: POSITIVO IL FATTO CHE CI SIA LA PROPOSTA DI INTESA, MA ORA OCCORRE UN CONFRONTO IMMEDIATO. GOVERNO ED EUROPA FACCIANO LA PROPRIA PARTE.

In relazione alla vicenda delle due banche popolari venete, la Segretaria Generale della Cgil del Veneto, Elena Di Gregorio, e la Segretaria Generale della Fisac Cgil regionale, Chiara Canton, ritengono “positivo” il fatto che ci sia la proposta di Banca Intesa San Paolo sul tavolo del Governo “perché supera due anni di incertezza”. Lo hanno affermato intervenendo oggi a Mestre al Direttivo congiunto Veneto Banca e Popolare di Vicenza.

“Il progetto – aggiungono Di Gregorio e Canton - non è tuttavia ancora chiaro ed attendiamo di capirne al più presto i contorni. Le organizzazioni sindacali devono essere convocate quanto prima per l’avvio del confronto.

Il salvataggio ed il rilancio delle banche venete devono essere gestiti senza drammi sociali, con attenzione all’occupazione, al risparmio e alla clientela. Anche perché stiamo parlando di due banche fortemente intrecciate con il tessuto produttivo veneto.

Governo e Europa – concludono Di Gregorio e Canton - devono fare la loro parte senza ulteriori tentennamenti.”