Untitled Document


Monte Paschi: incontro direzione area Nord-Est del 26 marzo 2018

INCONTRO DIREZIONE AREA NORD EST DEL 26 MARZO

Come anticipato nel comunicato di venerdì scorso, tutte le RSA dell’Area Nord Est sono state convocate lunedì 26 marzo per un incontro con il DRU Evan Colville, il General Manager Elfo Bartalucci e il Responsabile Area Credito Rosario D’Amato.

Nella prima parte dell’incontro con il DRU abbiamo affrontato le seguenti tematiche.

INCONTRI nelle 8 DTR dell’Area: il confronto tra le parti, oltre a livello di Area, si articolerà in incontri locali tra GRU e RSA di riferimento così da assicurare un confronto più efficace su problematiche specifiche in tema di organici, scoperture, pressioni commerciali, impatti riorganizzazione della rete ecc.

BUONI PASTO: in merito alle giacenze di buoni pasto Qui!ticket pregressi e non scaduti, l’Azienda ha confermato la possibilità di sostituzione di quanto non speso dopo la scadenza degli stessi (fine anno).

TALENT & PERFORMANCE: è in corso la compilazione delle schede di valutazione sulla prestazione lavorativa del 2017. L’Azienda, su nostra domanda, ha confermato che non esistono “budget” in merito ai giudizi e che la valutazione terrà conto della prestazione complessiva delle risorse, e non solo del raggiungimento dei budget commerciali (come chiaramente previsto dal CCNL).

UFFICIO ESTERO: ci è stata confermata la piena applicazione della normativa aziendale in merito alla gestione delle richieste individuali di variazione dell’orario della pausa pranzo (che invitiamo i colleghi interessati a inoltrare). I MOE di Trieste e Padova sono stati entrambi potenziati di due risorse, ed è in corso l’implementazione attraverso l’inserimento di sei posizioni di addetto commerciale estero sui territori dell’Area.

MOBILITA’ TERRITORIALE E PROFESSIONALE conseguente a Riorganizzazione rete: è stata limitata a un 20% delle risorse, poiché si è cercato di individuare in loco le professionalità. Ci sono ancora delle scoperture in talune DTR/DTC per le figure di Execution e Specialisti di prodotto.

CREDITO: L’Azienda, a livello centrale, durante la procedura sulla riorganizzazione della rete, nonostante le nostre ripetute richieste, non aveva evidenziato ricadute collaterali. Nella realtà è avvenuto un vero e proprio riassetto dei presidi del credito High Risk e Low Risk, in aderenza alle nuove DTR, in quanto la corrispondenza dei dipartimenti periferici alle DTM, non più esistenti, è venuta meno.
I reparti HR e LR oggi sono 8 (6 in Triveneto e 2 in Emilia Romagna). Alcuni presidi sono stati chiusi, in altri ci sono problemi di locali/ambienti, con conseguente mobilità territoriale e professionale. In alcuni reparti si segnalano già difficoltà in tema di organici, formazione e carichi di lavoro, su cui l’azienda si è dichiarata disponibile a intervenire per affinare il modello.

L’incontro è poi proseguito con l’intervento del General Manager Elfo Bartalucci che ha affermato che la riorganizzazione della rete prevede una specializzazione dei settori (Retail/Corporate/Private) e non una divisionalizzazione degli stessi, che pertanto devono interloquire e creare sinergia tra loro. Si è dichiarato soddisfatto dei risultati dell’Area, soprattutto lato impieghi, visto la vocazione imprenditoriale del Nord est. Sui Budget di periodo, a volte raddoppiati o più, ha affermato che sicuramente i dati richiesti dalla Capogruppo nel primo trimestre/semestre sono stati sovra pesati rispetto al resto dell’esercizio per dare un segnale al mercato d’inversione di tendenza rispetto all’anno precedente.

PER NOI IL RISCHIO DI CORTO CIRCUITO RIMANE ELEVATO

Abbiamo, infatti, rappresentato quanto abbiamo già denunciato nel comunicato di venerdì scorso, in particolare rispetto al moltiplicarsi di controllori, mail, classifiche, monitoraggi, richieste compulsive di report e previsioni di vendita sul raggiungimento di budget impossibili, il tutto condito da minacce e illazioni.

Dopo un mese dalla partenza, i perimetri territoriali delle DTR sono definiti e di conseguenza NON SONO PIU’ GIUSTIFICABILI richieste di reportistica, produzione e monitoraggio che esulino dalle regole e dagli strumenti ufficiali previsti dalle norme. FINE DELLE SCUSE!!

L’unico monitoraggio condiviso è quello presente nel Team Site relativo ai 5 aggregati già in passato concordati che ricordiamo essere: Prestiti Terzi ­Polizze Motor ­ Conti Correnti ­ Carte di Credito ­ POS.

QUINDI BASTA REPORT SU RIL, PROTEZIONE, EROGAZIONI, MUTUI.... BASTA FILE DI EXCEL CON INUTILI E RIDONDANTI richieste di dati.

Questo l’impegno che il Capoarea stesso aveva preso nel giugno 2016 con le scriventi OO.SS. e che ha ribadito nell’incontro:
“al fine di uniformare i sistemi di monitoraggio, ed evitare abusi ed esagerazioni, verrà creato a brevissimo nel Team Site un file Excel da compilare a cura del titolare a fine giornata nel quale andrà inserita la produzione relativa a: finanziamenti di terzi (Compass e Pitagora), polizze motor (emesse, non preventivi), aperture conti correnti, attivazione POS, carte di credito. Sarà fatto divieto a Settoristi e DTM di richiedere qualsiasi altro dato relativo alla produzione giornaliera. In merito alle classifiche, le stesse non dovranno essere comparative nominative e non dovranno essere accompagnate da commenti inerenti i dati delle singole realtà produttive.”

Abbiamo evidenziato la necessità di una presa di responsabilità da parte del General Manager su eventuali rischi operativi che potrebbero derivare dalle sollecitazioni commerciali compulsive e fuori logica che quotidianamente i lavoratori subiscono! Lo stesso ha confermato la propria disponibilità a vigilare affinché tutti operino nella piena osservanza delle nuove normative MIFID2, a tutela dei lavoratori e nel rispetto della propria clientela.

Nell’ambito del Credito, il Responsabile D’Amato ha affermato che la priorità è di dover lavorare sulla qualità piuttosto che sulla quantità, coerentemente ai numerosi richiami degli organi di controllo sulla qualità del credito e sulla riduzione dei rischi operativi.

A chiusura dell’incontro il DRU si è impegnato a effettuare, assieme al General Manager, una serie d’interventi mirati:
incontri con tutti i Responsabili e Segment delle DTR/DTC/DTP, al fine di uniformare i comportamenti rispetto a quanto previsto dal recente accordo aziendale sulle politiche commerciali, e, soprattutto, l’indicazione chiara per iscritto via mail di cosa si deve o non si deve fare rispetto a monitoraggi, reportistiche, classifiche, riunioni, lynch e utilizzo delle mail.

Abbiamo definito una linea di
TOLLERANZA ZERO nei confronti di chi minaccia e allarma ingiustificatamente i colleghi a vari livelli con illazioni totalmente prive di fondamento che collegano i risultati commerciali aziendali con il mantenimento del posto di lavoro.

Si sono dichiarati disponibili inoltre a intervenire su difficoltà e criticità specifiche che si dovessero riscontrare nonostante questa serie d’interventi.

Nelle prossime settimane verificheremo che tutto ciò sia attuato con sollecitudine e successivamente monitoreremo la situazione, per accertare sul campo l’osservanza degli impegni presi.

NON VANNO CONCESSE DEROGHE E VA REPLICATO COLPO SU COLPO PER ESTIRPARE QUESTO STILLICIDIO DI “OPPRESSIONI” COMMERCIALI CHE A NULLA SERVONO SE NON A RENDERE LA VITA IMPOSSIBILE AI COLLEGHI.

Padova, 28 marzo 2018
Le Rappresentanze Sindacali Aziendali AREA NORD EST
Banca Monte dei Paschi di Siena