Untitled Document


MPS: Crediti non performing

Nei giorni scorsi, su richiesta di queste OOSS, abbiamo incontrato l’azienda relativamente ai vari ambiti della Direzione Crediti Non Performing a seguito anche della partenza della piattaforma Juliet, per la quale abbiamo richiesto un incontro monotematico.

Abbiamo affrontato i temi relativi all’ Area Rischio Anomalo, in particolare al
Servizio Gestione Massiva Crediti Problematici e ai nuovi reparti costituiti in banca a seguito della cessione NPL a Juliet: Reparto Amministrazione e Middle Office Portafogli NPL ceduti, Reparto Interfaccia Operativa e Controlli Piattaforma e Reparto Gestione Diretta Recupero. Abbiamo ribadito che, seppur consapevoli della complessità dell’operazione di cartolarizzazione e cessione della gestione, i lavoratori stanno vivendo in questo momento un forte disagio organizzativo nell’ambito dell’Area Recupero Crediti che, oltre all’uscita di diverse figure di responsabilità ed esperienza, ha sofferto in queste settimane la carenza di istruzioni operative e l’assegnazione di carichi di lavoro disomogenei.

La Banca ci ha fatto presente le varie progettualità messe in atto in questo periodo che, purtroppo, ancora una volta difettano di una puntuale ed efficace comunicazione rivolta ai gestori periferici – parte dei quali chiamati ad interfacciarsi direttamente con i clienti - che, a fronte di informazioni lacunose da parte aziendale, potrebbero essere stati incolpevolmente esposti a rischi operativi di cui chiamiamo la Banca a farsi carico, avendone a nostro avviso la piena responsabilità.

L’azienda ha preso atto di quanto da queste OOSS denunciato, rendendosi disponibile a fornirci a stretto giro una documentazione completa su organici e carichi di lavoro dei vari ambiti lavorativi, mettendo in atto fin da subito azioni gestionali e comunicative per ristabilire un clima di serenità lavorativa e chiarezza procedurale e operativa.

Vi terremo informati.

Siena, 6 luglio 2018

LE SEGRETERIE