Untitled Document




Art. 72 bis - CAPITOLO XIII - SICUREZZA DEL LAVORO ED ALTRE PROVVIDENZE Long term care

Le Parti stipulanti il presente contratto convengono di introdurre, laddove non sia già stata attivata, con decorrenza 1° gennaio 2008 ed espletate le previsioni di cui all’ultimo comma, una copertura assicurativa per long term care, in relazione all’insorgenza di eventi imprevisti ed invalidanti dell’individuo tali da comportare uno stato di non autosufficienza.
Detta copertura verrà garantita per il tramite della Cassa Mutua Nazionale per il personale delle Banche di Credito Cooperativo attraverso un contributo pari allo 0,15% a carico dell’Azienda per ciascun lavoratore dipendente e iscritto alla Cassa Mutua e allo 0,05% a carico del lavoratore stesso.
Il contributo di cui sopra è da computare sulla retribuzione utile ai fini del calcolo del trattamento di fine rapporto.
Ai fini dell’attuazione di quanto precede nell’ambito della Cassa Mutua Nazionale si avvieranno, entro il 31 marzo 2008, i lavori per stabilire quanto necessario per il funzionamento dell’istituto stesso (ad esempio, inizio della copertura assicurativa; tipologia delle prestazioni garantite; procedure tecniche relative all’attivazione dell’istituto; modalità, anche temporali, del versamento).

CCNL per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali delle Banche di Credito Cooperativo Casse Rurali ed Artigiane

Articolo precedente in questo testo: CAPITOLO XIII - SICUREZZA DEL LAVORO ED ALTRE PROVVIDENZE Tutela sanitaria
Articolo corrente: CAPITOLO XIII - SICUREZZA DEL LAVORO ED ALTRE PROVVIDENZE Long term care
Articolo successivo in questo testo: CAPITOLO XIII - SICUREZZA DEL LAVORO ED ALTRE PROVVIDENZE Previdenza complementare

made with   Pingendo logo