Untitled Document


Direttivo Fisac Vicenza 3 dicembre 2015: Unicredit, intese e accordo di percorso del 8/10/2015

Intervento al Direttivo Fisac Vicenza di Lidia Lazzaretto (Unicredit)

Cercherò di illustrare brevemente e schematicamente le intese e l’accordo programmatico di percorso che è stato siglato tra le Organizzazioni Sindacali e Unicredit.

E’ stato raggiunto l’accordo sul premio di produttività una tantum relativo al 2014 ed anche sul versamento per ciascun dipendente di € 88,70 relativi alla copertura base della polizza odontoiatrica collettiva denti di Unica, a completo carico dell’azienda per il solo anno 2016.

L’azienda ha anche consegnato alle Delegazioni di Gruppo delle OO.SS una serie di lettere di impegno riguardo: a) l’erogazione premio UT in via provvisoria in caso di mancata consegna della documentazione previdenziale (ecocert) b) la possibilità di anticipare in via sperimentale per l'anno 2016 la tutela superstiti c) 25 mo “sospeso”, l’azienda si impegna a comunicare le modalità di corresponsione entro il 29 febbraio 2016 d) si avvierà la trattativa sui livelli di interlocuzione e le libertà sindacali nel Gruppo Unicredit.

Oltre agli accordi su premio di produttività 2014 e sulla copertura basa della polizza collettiva denti di Unica, è stato stilato un accordo “a tappe” che prevede tutta una serie di argomenti di contrattazione con relative scadenze di massima entro cui arrivare ad una conclusione.
Ci soffermeremo sui punti principali dell’accordo di percorso:

Il primo punto riguarda la riconsiderazione della situazione attuale per valutare eventuali ricadute sul piano strategico mediante l’utilizzo del Fondo di Solidarietà nelle sezioni sia ordinaria che straordinaria, anche valutando criteri non generalizzati; l’azienda si dichiara, tra l’altro, disposta ad accollarsi gli oneri connessi alla eventuale quota eccedente;

Per quanto riguarda il welfare aziendale gli obiettivi sono di arrivare ad offrire adeguati livelli di servizio, perseguendo l’obiettivo della sostenibilità e dell’equità distributiva con l’impegno di reinvestire sempre in ambito welfare eventuali risparmi ottenuti seguendo questa linea operativa;

La previdenza complementare rappresenta un punto importante in quanto ci si sta avvicinando per step ad avere un unico fondo di Gruppo. L’idea è di mantenere , nel limite del possibile, gli attuali livelli di copertura previdenziale, tutto ciò in ottica di equità di trattamento tra colleghi e per evitare dispersione di risorse, dispersione che risulta evidente se consideriamo che all’interno del Gruppo Unicredit esistono più di trenta fondi diversi. E’ stata istituita un’apposita Commissione Tecnica Centrale che ha lo scopo di seguire le varie fasi di costituzione del Fondo Unico e quelle della confluenza delle varie tipologie di fondi esistenti ed anche di evitare eventuali iniziative unilaterali eccessivamente onerose da parte aziendale;

Un buon risultato raggiunto è stato l’aumento del contributo al Fondo Pensione per i giovani (per quelli che ovviamente si iscrivono al fondo), assunti dal 1/2/2012 con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, che passa dal 3% al 4% per i primi quattro anni;

Riguardo l’assistenza sanitaria di Unica sono previsti alcuni adeguamenti normativi per migliorarne le attività istituzionali e i processi operativi;

Uninsieme: sarà il nuovo ed unico Circolo Dipendenti derivante dall’unificazione di tutti i CRAL del territorio nazionale. L’avvio a regime del nuovo Circolo dovrebbe essere ad inizio 2017, tutto ciò allo scopo di consentire al maggior numero di dipendenti di tutto il territorio nazionale di usufruire dei servizi, promozioni ed iniziative, evitando concentrazioni solo su determinati territori.

Questi sono i punti principali, altri come la formazione on line, il part time (con la richiesta da parte sindacale di estendere al territorio nazionale la sperimentazione della flessibilità già attiva nel Triveneto), il premio variabile di risultato, le pressioni commerciali sono stati comunque citati e saranno oggetto di incontri, argomento per argomento, in sede aziendale.