Untitled Document


Nuovo accordo quadro per la Cassa Integrazione in deroga in Veneto

Regione Veneto, Organizzazioni sindacali e datoriali hanno sottoscritto il 22 novembre 2016 un nuovo accordo per la Cig in deroga che modifica le Linee Guida 2016, a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs 185/2016. Tale decreto ha previsto la possibilità di andare in deroga aicriteri previsti dagli art. 2 e 3 del D.I. n. 83473 del 1° agosto 2014, utilizzando fino al 50% delle risorse residue degli anni 2014/2015/2016 attribuite alle Regioni.

La Regione del Veneto ha stimato
in circa 43 milioni di euro le risorse residue che rientrano nel limite del 50% previsto dal D.Lgs 185/2016 che, vista la Circolare Ministeriale n. 34/2016, possono essere utilizzati per richieste di Cig in deroga anche per periodi che proseguono oltre il 31/12/2016.

Tenuto conto del perdurare della crisi per molte attività produttive e di servizi della nostra Regione, il Tavolo Regione Parti Sociali del 22 novembre 2016 ha convenuto di modificare le Linee Guida sulla Cig in deroga 2016 come segue:

In particolare la prestazione è riconosciuta:

1.
Fino a 8 mesi di Cig in deroga per tutti i datori di lavoro già previsti dalle precedenti Linee Guida, indipendentemente dalla causale richiesta. I trattamenti devono aver avuto inizio nel 2016 ed essere relativi ad un unico periodo consecutivo non frazionato.

2. La durata massima prevista comprende i periodi di Cig in deroga già utilizzati nel 2016.

3. Fino a 6 mesi di Cig in deroga per le Imprese del Bacino Termale Euganeo, con le modalità di cui al punto che precede.

4.
Fino a 8 mesi di Cig in deroga per le aziende in Cigs, Cigo, ecc. in scadenza oltre il 31 dicembre 2016. Tali domande di Cig in deroga dovranno essere inviate entro e non oltre il 16 dicembre 2016 per essere autorizzate entro il 31/12/2016.

5. Fino a 6 mesi di Cig in deroga per “sanare” domande di Cigo, Cigs, Fis, Fsba, non autorizzate dagli organi competenti per difficoltà relative all’impatto delle nuove norme e procedure.

6. Ripristino del requisito soggettivo di 90 gg di anzianità aziendale per il diritto al trattamento di Cig in deroga.

7. Rimangono in vigore le procedure sindacali già previste dalle Linee Guida precedenti, con la comunicazione alle OOSS Territoriali e/o aziendali. In assenza di richiesta di confronto l’azienda procede con la domanda di Cig evidenziando la comunicazione alle OO.SS. Valgono
al riguardo le stesse regole della Cigo.

8. Le domande, con esclusione di quelle di cui al punto 4, dovranno essere trasmesse alla Regione sul Portale CO-Veneto entro e non oltre il 31/12/2016.

Norma Transitoria
Le domande di Cig in deroga in corso, la cui data sia compresa tra il 26/12/2016 e il 31/12/2016, possono essere modificate qualora si ravveda la necessità di prolungare la Cig in deroga oltre il 2016.
In tali casi è obbligatorio sostituire l’accordo sindacale precedente con un nuovo verbale sindacale comprendente tutto il periodo oggetto di richiesta.

CGIL VENETO
Dipartimento Politiche del Lavoro