Untitled Document


Intesa Sanpaolo - Parking Ex sede Bpvi Framarin: Usque tandem?

Dopo il recente incontro svoltosi in data 19 Ottobre 2018 tra le scriventi e l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Vicenza, come Sindacato ci siamo attivati per trovare una soluzione utile relativamente ad un problema che coinvolge - e coinvolgerà - sempre di più le lavoratrici e i lavoratori del Gruppo Intesa Sanpaolo e la Cittadinanza, con conseguenze negative anche in termini di impatto ambientale.

L’Amministrazione Comunale ha dimostrato grande attenzione e sensibilità rispetto al tema, attivandosi prontamente per lavorare di concerto con i Sindacati per individuare le migliori soluzioni possibili.

Si è provveduto a stimare il numero di posti auto coperti dai dipendenti Ex Banche Venete con il coinvolgimento anche di tutte le aziende della zona come possibili fruitori di ulteriori posti auto disponibili.

Successivamente si è provveduto a formulare una stima dei potenziali costi di gestione della struttura che sarebbero da sostenersi in capo ad AIM MOBILITA’.

Su queste basi l’amministrazione Comunale è in grado di relazionarsi con Banca Popolare di Vicenza in Liquidazione Coatta Amministrativa (di seguito LCA), attuale proprietario dell’immobile, al fine di trovare un accordo rispetto ad un eventuale contratto di locazione che consentirebbe di affittare gli stalli coperti ad un prezzo equo.

Tutti i passaggi intermedi sono stati espletati in modo costruttivo; l’operazione prospettata produrrebbe vantaggi per tutte le parti in causa!

Sollecitiamo quindi LCA a prendere in esame la questione senza tergiversare, servono soluzioni rapide per i Lavoratori, per la Cittadinanza, per l’Ambiente.


FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA UNISIN VICENZA VICENZA VICENZA/ VERONA VICENZA/VERONA VICENZA