CCNAL AlleanzaToro: rete produttiva



Il giorno 18 luglio a Milano è proseguita la trattativa riguardante i problemi della rete produttiva AlleanzaToro di provenienza Alleanza.

Le OO.SS., dopo l’incontro avuto con l’amministratore delegato dr. Mencattini, hanno ribadito le tre richieste fondamentali riguardanti il settore:

– applicazione degli aumenti economici del Ccnl Ania
– inquadramento produttori
– superamento dell’art. 2 ANIA da parte di AlleanzaToro

Sul primo punto, dopo una serrata trattativa nel corso della quale l’Azienda, rappresentata dal dott. Schiavone, accompagnato dal responsabile delle Relazioni Sindacali di Gruppo Italia, dott. Pelucchi, ha cercato di mettere in discussione la decorrenza della parte economica del Ccnal, le parti hanno sottoscritto un accordo che recepisce pienamente (aumenti e decorrenza) il Ccnl ANIA.

Nel testo dell’accordo è stato stabilito, inoltre, che le parti si impegnano a proseguire in tempi brevi il confronto di cui all’allegato 7 del CCNAL Alleanza 23.2.2008 attraverso un adeguato numero di incontri per raggiungere una effettiva intesa entro il 30 settembre 2012 in merito all’inquadramento dei produttori Alleanza e la sua correlazione a quello dei produttori ANIA.

Le OO.SS hanno ribadito che l’accordo deve essere considerato propedeutico al superamento del ricorso all’art.2 dello Statuto Ania da parte di AlleanzaToro (inserimento nel Ccnl ANIA).

L’aver ottenuto che la scadenza del Ccnal Alleanza sia anticipata al 30 giugno 2013, in concomitanza con la scadenza del Ccnl Ania, rappresenta per le OO.SS. un primo segnale concreto a favore della confluenza del Ccnal rete ex-Alleanza nel Ccnl Ania.

Colleghi e colleghe,
questa prima intesa, che va nella direzione da noi richiesta, segna un nuovo avvio di un confronto che dovrà portare, in tempi brevi, al raggiungimento degli obbiettivi (inquadramento e contratto Ania) da anni attesi dai lavoratori della rete ex-Alleanza, obbiettivi che dovranno dare riconoscimento alla specifica organizzazione di vendita, valorizzando la capacità professionale e produttiva delle lavoratrici e dei lavoratori.

L’impegno dei rappresentanti sindacali dei produttori ex-Alleanza, in sinergia con i Coordinamenti sindacali di Gruppo e, soprattutto, l’appassionato sostegno dei lavoratori della rete, sono la garanzia per una prosecuzione serrata della trattativa, con la speranza che non sia necessario ricorrere a ulteriori forme di sostegno dei lavoratori.

Milano, 19 luglio 2012

FIBA/CISL FISAC/CGIL FNA UILCA SNFIA

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp