BCC: proroga del CCNL e dei CIR al 31 ottobre 2015!!!



In allegato il verbale di accordo e il comunicato unitario delle segreterie nazionali.

Qui di seguito la lettera apperta di Riccardo Gresele – Coordinatore Fisac Veneto BCC – ai colleghi ed alle colleghe!
____________________________

Cara/o Collega,

nel tardo pomeriggio di ieri, 23 marzo 2014, è stato stipulato con FEDERCASSE un verbale per la ripresa delle relazioni industriali.

La lotta ha pagato ed i nostri sforzi hanno permesso la ripresa delle trattative senza pregiudiziali di disdetta e disapplicazione dei contratti!

FEDERCASSE: “dichiara superata ogni precedente determinazione in merito alla cessazione degli effetti della contrattazione di primo e di secondo livello.” e rimuove dal tavolo la decisione di procedere, a fare tempo dal 1° aprile p.v., alla disapplicazione dei contratti di lavoro.

In precedenza, nel corso dell’incontro del 16 marzo 2015, il Presidente di Federcasse aveva illustrato alle Organizzazioni sindacali la prima fase del processo di autoriforma del Credito Cooperativo.

Un passaggio importante che, cogliendo il senso e il valore della posizione sindacale, ha contribuito a sbloccare lo stallo delle relazioni industriali.

Nel confronto del 23 marzo con il Nucleo sindacale di Federcasse si è proceduto a verificare le condizioni per la ripresa del negoziato di rinnovo dei patti di lavoro.

Nel verbale di intesa si sono individuati gli obiettivi prioritari del percorso negoziale, finalizzato a:

1. Tutelare l’occupazione;
2. Valorizzare il sistema delle relazioni sindacali e l’autonomia negoziale della contrattazione collettiva del Credito Cooperativo;
3. Analisi e gestione degli impatti quali-quantitativi del progetto di autoriforma del Sistema;
4. Sostenibilità complessiva della contrattazione collettiva.

Tenuto conto degli impegni assunti e della necessità di tempi adeguati, le Parti hanno concordato di concludere il negoziato, per il rinnovo dei CCNL, entro la data 31 ottobre 2015.

La tenuta solidale e unitaria delle lavoratrici e dei lavoratori del Credito Cooperativo, con l’altissima partecipazione allo sciopero generale del 2
marzo 2015, consente di raggiungere oggi un importante obiettivo: la riapertura del tavolo di confronto, libero da condizionamenti e da atti
unilaterali.

Le parti hanno, quindi, concordato un primo calendario di incontri. Le giornate previste per la ripresa del confronto negoziale sono quelle del 9, 10, 14 e 15 aprile 2015.

Seguiranno aggiornamenti.

Per il Coordinamento Fisac Veneto BCC
Riccardo Gresele

ALLEGATO
Comunicato unitario segreterie nazionali

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su