Banca Popolare Vicenza: rimandata a settembre



La Capogruppo, pur illustrando alcune specifiche sulle prime 75 filiali in chiusura delle 150 previste, non ha prodotto le informazioni necessarie richieste nel primo incontro (03/07 u.s.) insistendo sulla regolarità della procedura.

Il tavolo di confronto per la trattativa di chiusura delle filiali ed il contenimento dei costi del personale di Gruppo, è aggiornato ad altra data (presumibilmente a settembre), non avendo contezza del numero degli esuberi di cui non c’è più traccia nei documenti ufficiali, delle motivazioni del contenimento dei costi del personale e dei correttivi adottati per la riduzione degli altri centri di costo.

Le scriventi OO.SS. ribadiscono la necessità di ottenere quanto richiesto sin dal primo incontro per affrontare la procedura nella sua globalità. Tantomeno si è discusso di eventuale fondo esuberi.

Le OO.SS. insistono nel richiedere adeguata completezza e chiarezza per considerare avviata la procedura.

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL

ALLEGATO
Comunicato unitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su