Unicredit Politiche Commerciali: tolleranza zero !



In data odierna le OO.SS. hanno incontrato la Delegazione Aziendale composta dal Regional Manager Sebastiano Musso, dagli H.R. Managers Bruno Politelli, Angelo Sartor e Davide Bellìo.

Il Regional Manager Sebastiano Musso ha aperto l’incontro dando un quadro generale della nostra Area riferito al 2017 e ai primi mesi 2018.

I risultati riferiti all’anno precedente sono stati in linea con le previsioni e conformi all’andamento dell’Istituto.

Nei primi mesi del 2018 la Region fa più fatica a causa di una maggiore concorrenza, nuovi vincoli normativi e condizioni generali dei mercati.

Unitamente a questi fattori sono state evidenziate carenze procedurali ed organizzative che non poco condizionano l’attività dei colleghi della Rete.

Abbiamo sollecitato di dare massima urgenza alle implementazioni tecnologico- organizzative per migliorare la qualità lavorativa.

In tutto questo contesto, già impegnativo, proseguono in molte aree comportamenti e modalità di declinazione delle politiche commerciali, non ancora conformi agli accordi sottoscritti da tempo.

Abbiamo puntualmente documentato, con esempi alla mano, ripetute violazioni delle regole condivise, citando episodi, aree e protagonisti coinvolti.

Ad esempio: continuo ricorso a mail, chat, lynch, incontri anche fuori orario, tesi a ribadire messaggi ripetitivi spesso senza valore aggiunto, che dimostrano scarsa fiducia verso i collaboratori, con effetti controproducenti, demotivanti e che allontanano dallo spirito di squadra, da sempre necessario e ricercato dall’azienda. La controparte ha replicato di prendere fortemente in considerazione gli elementi forniti e l’impegno ad intervenire direttamente nei casi specifici, in aggiunta a ciò ci preannuncia il prossimo avvio di un corso dedicato alla comunicazione (di squadra), rivolto alle figure di sintesi.

A nostro avviso, comunque, la focalizzazione sui risultati dei singoli prodotti in singole giornate, sollecitati ripetutamente nel corso dell’orario lavorativo, in nessun caso porta ad incrementi di produttività.

Inoltre, l’assenza di risultato non potrà mai giustificare comportamenti vessatori e diretti nei confronti dei lavoratori (pop up, mail, lynch, one to one, minacce di trasferimento/demansionamento….) , come anche ben definito dagli articoli 38 e 53 del CCNL.

Abbiamo confermato all’azienda il nostro continuo monitoraggio e denuncia di qualsiasi comportamento non coerente con quanto condiviso in data odierna, in un una rinnovata ottica di TOLLERANZA ZERO.

Invitiamo i colleghi a continuare a segnalarci ogni evento difforme!

Verona, 14 giugno 2018

I Coordinatori Territoriali componenti l’Osservatorio Politiche Commerciali Region Nord Est di UniCredit Spa
Fabi – First Cisl – Fisac Cgil – Unisin

ALLEGATO
Unicredit Politiche Commerciali: tolleranza zero !

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su