Guida Inca disabili

DIVERSAMENTE

Abbiamo voluto intitolare questa guida Diversamente si può perché in Italia vige una normativa a favore delle persone disabili e delle loro famiglie affinché siano garantiti i diritti al lavoro, allo studio, alla cura e all’assistenza.

Sono leggi poco note e perciò spesso ignorate da coloro che dovrebbero essere i principali destinatari. Le abbiamo descritte in questo vademecum usando un linguaggio semplice per far conoscere tutte le opportunità che consentono a chi è disabile e a chi deve garantire la necessaria assistenza di poter contare su agevolazioni lavorative e fiscali, utili per favorire una effettiva integrazione sociale e, dunque, una corretta applicazione dei principi costituzionali di uguaglianza.

Che ci fosse questa necessità lo abbiamo verificato e lo avvertiamo ogni giorno nel costante lavoro di consulenza e di tutela offerto dagli operatori dell’Inca. Soltanto nel 2009, più di 45 mila persone si sono rivolte al patronato della Cgil per avviare richieste di permessi e di congedi, ma anche solo per informarsi su quanto la nostra legislazione prevede.

Molte altre, pur trovandosi in analoghe situazioni, non lo hanno ancora fatto. Con questa guida ci rivolgiamo a quella maggioranza silenziosa che quotidianamente combatte la propria battaglia per esigere rispetto e l’effettiva integrazione sociale, certi di contribuire a diffondere la conoscenza di queste norme che, nonostante i tagli finanziari, rappresentano ancor oggi un fiore all’occhiello del modello di welfare universalistico e solidale.

Diversamente si può  sta ad indicare l’auspicio che queste norme possano tradursi davvero in concrete opportunità per chi è disabile dalla nascita, per chi lo diventa durante il lavoro e fuori, per chi non vuole rassegnarsi allo svantaggio e vuole riprendere in mano la propria vita.

Morena Piccinini,

presidente Inca


Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su