L’impalpabile leggerezza di Federcasse

L’incontro odierno con Federcasse è iniziato alle 12:30 con la consegna del documento di controparte.

Ricordiamo a tutti i Colleghi e le Colleghe che la proposta sindacale condivisa unitariamente era in attesa di opportuno confronto e valutazione sin dal 28 aprile.

Ma se Federcasse aveva giudicato nella riunione precedente del 22 maggio, come “rigido e insostenibile” il testo delle OO.SS, quello ricevuto da controparte è quantomeno “leggero e impalpabile”.

Quello che più sorprende le OO.SS è l’assenza nel documento di Federcasse di “un’anima sociale” che sappia realmente cogliere ed interpretare le difficoltà di questa complessa e tormentata fase pandemico-sociale con un forte e coraggioso spirito “distintivo e cooperativo”.

Nei capitoli riguardanti la “cassetta degli attrezzi” Federcasse, invece, sembrerebbe rinunciare al suo ruolo di indirizzo politico ed intervento nei confronti delle capogruppo e delle associate.

Questo si evince a partire dall’assenza di un contributo attivo da parte delle Bcc-Cr Raffeisen per l’alimentazione della Banca del Tempo Solidale.

Per quanto concerne la formazione continua e a distanza, il documento di Federcasse condivide i valori e l’importanza della stessa ma nulla aggiunge per renderla più agibile, strutturata e implementata come sarebbe necessario.

Assolutamente carente e deficitaria negli strumenti e nelle misure economiche la copertura della parte riguardante l’assegno ordinario per la riduzione o sospensione dal servizio lavorativo.

Si rinviano poi ad una sessione dedicata le tematiche afferenti lo smart working, pur in presenza di recenti aggiornamenti legislativi (vedi D.L. 34/2020, art. 90).

Unico intervento economico positivo è quello prospettato sui fruitori di congedi parentali e permessi L.104/92, senza però specificare se siano solo rivolti a chi li abbia utilizzati negli scorsi mesi e nel contempo riducendo di molto la platea dei beneficiari che le OO.SS avevano indicato come possibili destinatari.

Senza entrare nel merito specifico del testo di Federcasse ma per le motivazioni che vi abbiamo brevemente riepilogato, le Parti hanno quindi convenuto di aggiornarsi per il prossimo 4 giugno al fine di cercare di riavvicinare le rispettive posizioni espresse nei propri documenti di lavoro.

Roma, 27/05/2020

Le Segreterie Nazionali
FABI FIRST/CISL FISAC SINCRA/UGL UILCA

Comunicato unitario BCC 27 maggio

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su