Un concentrato di misoginia e sessismo

Il 23 Aprile è stato pubblicato sul sito Investire.biz l’articolo “La crisi del petrolio spiegata FACILE” a firma di Luca Discacciati di cui vi proponiamo la lettura qui di seguito:

https://investire.biz/articoli/analisi-previsioni-ricerche/materie-prime/la-crisi-del-petrolio-spiegata-facile

Un perfetto concentrato di misoginia e sessismo!

Partiamo dal fatto che non si riesce a trovare un nesso tra petrolio ed escort: un esperto di settore dovrebbe essere in grado di spiegare un concetto in modo da renderlo semplice e comprensibile, e se proprio ha la necessità di ricorrere a esempi riteniamo dovrebbe utilizzare soggetti che non ledano la dignità degli stessi.

In questo articolo sono invece lese le dignità di tutti i soggetti presi in considerazione: le donne perché sono descritte come escort o come mogli che vengono tradite, e gli uomini perché sono descritti come mariti che non vedono l’ora che la moglie esca di casa per poterla tradire. E’ veramente questo l’esempio più calzante per descrivere le donne e gli uomini destinatari di questo articolo?

A dire la verità le donne non sono minimamente ritenute destinatarie di questo scritto, visto che l’autore si rivolge esclusivamente “ai mariti che decidono di comprare la compagnia di una escort”. Evidentemente egli non concepisce che le donne si possano occupare di economia e finanza, ma probabilmente gli è sfuggito che a capo della BCE ci sia una donna e che la popolazione impiegata nel settore del credito italiano è femminile per oltre il 45%.

Noi componenti del Coordinamento Donne Fisac del Veneto riteniamo che sia nostro compito vigilare, indignarsi e denunciare le cattive pratiche come quelle rappresentate in questo articolo, in cui si fa passare il messaggio secondo cui le donne possono essere usate come oggetti sessuali oppure che siano dei soggetti non adatti o in grado di ricoprire determinate posizioni lavorative.

COORDINAMENTO DONNE FISAC CGIL VENETO

Un concentrato di misoginia e sessismo

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su