Il piano del lavoro per il Veneto



Il Veneto solidale, moderno, inclusivo. Il piano del Lavoro per il Veneto.

Se ne discute il

18 dicembre h. 9.30 – 13.30
in Fiera di Vicenza – Sala Palladio


Presenta il Piano:
Emilio Viafora, ne discutono Anna Canepa, Donata Gottardi, Roberto Grandinetti, Don Luigi Telatin, Tiziano Vecchiato, Gilda Zazzara coordina Alessandro Baschieri.
Conclusioni di
Susanna Camusso.

—————-

La CGIL nazionale ha proposto un
Piano straordinario del Lavoro come risposta di sistema alla grave crisi che vive il Paese e per dare un futuro ai giovani italiani.

In questo quadro si colloca la proposta di un Piano straordinario del lavoro in Veneto per rispondere alla perdurante e profonda crisi occupazionale, economica e produttiva che sta mettendo a rischio la coesione sociale e il sistema produttivo regionali che hanno fatto del Veneto una regione strategica dell’economia del Paese. L’insieme delle nostre proposte ha come centro
il lavoro e la buona occupazione per affrontare i cambiamenti radicali che investono la regione e disegnino il Veneto futuro.

La CGIL vuole farsi promotrice di una proposta che affronti l’attuale emergenza guardando al futuro della regione a partire dal suo sistema produttivo, dalla valorizzazione e salvaguardia del territorio, dalla qualità del suo welfare.

L’ambizione è quella di intervenire ed indicare un senso di marcia preciso che affronti i nodi strutturali che segnano la situazione attuale per modificarne il corso nella convinzione che una società è ricca non solo se consuma e produce beni materiali, ma anche se valorizza e promuove quelli immateriali che arricchiscono il sapere, la conoscenza, i valori culturali della persona e della società.

Tutto ciò è tanto più necessario perché la crisi ha aperto maglie sempre più larghe alla crescita di una economia illegale in importanti pezzi dell’economia regionale alimentando nuove insicurezze nella società.

Lavoro e sistema produttivo si difendono insieme, se insieme Organizzazioni sindacali e soggetti della rappresentanza imprenditoriale e Istituzioni fanno del lavoro regolare il centro del loro impegno.

L’obiettivo è un Veneto più solidale, moderno, inclusivo che dia opportunità ai giovani.
Una nuova frontiera nella consapevolezza che il futuro non è fuori di noi ma nella capacità di mobilitare tutte le energie positive di cui è ricca la società veneta

ALLEGATO
Il piano del lavoro per il Veneto

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su