31 ottobre sciopero e presidio dei bancari a Vicenza



Si è conclusa con l’assemblea a Schio la serie di assemblee che ci ha permesso di incontrare nelle principali piazze della provincia tantissime lavoratrici e lavoratori.

In più di un’occasione le sale scelte si sono rivelate troppo piccole per la grande affluenza.

Il prossimo appuntamento è per il
31 OTTOBRE con lo SCIOPERO

Il messaggio ad ABI, che ha disdettato il CCNL con 10 mesi di anticipo dichiarando oltre 20.000 esuberi, dovrà essere forte e chiaro!

Vi aspettiamo al
PRESIDIO che unitariamente con le altre organizzazioni sindacali allestiremo in Via Cavour angolo Corso Palladio a Vicenza sempre il giorno 31 dalle 9 alle 13.

Allo sciopero aderisce anche NIDIL che rappresenta le tante lavoratrici e i i tanti lavoratori che lavorano per le banche con contratti di lavoro ben peggiori di quello nazionale dei bancari ma anch’essi ben consapevoli di rientrare nei tagli previsti dagli istituti di credito.

Stefano Garbin
Segretario Generale
FISAC/CGIL Vicenza

__________________________________________________________________

Ecco uno dei volantini che distribuiremo alla cittadinanza

I BANCHIERI

PRETENDONO
di conservare i loro PRIVILEGI,i loro STIPENDI MILIONARI a discapito del mondo del LAVORO, non rispondendo mai dei loro ERRORI

SOFFOCANO
l’economia, negando il credito a famiglie e imprese, concedendolo agli amici, danneggiando banche come MPS, CARIGE, CARIFE, BANCA MARCHE, TERCAS

VOGLIONO
LICENZIARE dai 20.000 ai 40.000 LAVORATORI senza ammortizzatori sociali e chiudere gli sportelli.
SENZA LAVORATORI BANCARI NON CI SARANNO I SERVIZI PER I CLIENTI

NEGANO
IL CONTRATTO DI LAVORO lasciando i lavoratori SENZA TUTELE

I BANCHIERI VADANO A CASA E PAGHINO LORO
per i propri ERRORI, INCAPACITÀ e INCOMPETENZA anziché presentare il conto sempre agli altri

NOI LAVORATORI BANCARI

CI OPPONIAMO a tutto ciò

I lavoratori bancari della tua città ti ringraziano per la solidarieta’ che vorrai dimostrarci e si scusano se il 31 ottobre ti causeremo qualche disservizio con lo sciopero purtroppo necessario.

ALLEGATO
Ai clienti e ai cittadini

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su