VenetoBanca: Solidarieta’ – Obiettivo raggiunto!!!!



In data 29 maggio abbiamo finalmente raggiunto un’intesa sulle giornate di solidarietà così come previsto dall’accordo del 28 agosto 2013.
La nostra
ostinazione nel raggiungere l’obiettivo ha avuto ragione sulle titubanze di altri.

Le modalità di fruizione rispecchiano quasi integralmente le linee guida della precedente intesa, con la differenza che il periodo di utilizzo è stato esteso fino a maggio 2015.

Le domande dovranno essere inoltrate
velocemente poiché il termine ultimo previsto dal decreto legislativo che lo regola è fine giugno.

La funzione Risorse Umane si attiverà a breve e nella intranet aziendale verrà pubblicato il modulo da compilare che poi dovrà essere inviato all’ apposito indirizzo mail:

solidarietàdifensiva@venetobanca.it

Come previsto dall’Accordo dell’agosto 2013 le giornate di solidarietà sono rivolte ad un percorso di ricambio generazionale con l’uscita dei volontari che hanno aderito all’Accordo del 26/10/2012 e che si sono trovati in supero rispetto alla disponibilità di cui all’Accordo stesso, con la contestuale stabilizzazione dei giovani colleghi.

E’ superfluo evidenziare che è stato un ottimo risultato che ci ha visti impegnati da sempre.
Ricordiamo che l’utilizzo avrà un costo analogo a quanto trattenuto lo scorso anno.

Nella medesima giornata abbiamo sottoscritto un Protocollo d’intenti che vuole calendarizzare una serie di argomenti prioritari tra cui il VAP, il clima Aziendale ed i livelli occupazionali.

A tal proposito, grazie ad una pressione costante da parte delle scriventi OO.SS., l’Azienda si è impegnata
all’assunzione di 30 giovani fin dalla prossima settimana che andranno a rafforzare la rete commerciale.

Le nostre osservazioni, espresse durante l’incontro annuale già a fine 2013, hanno finalmente prodotto un
GRANDE RISULTATO che darà maggior respiro alle Filiali!
Sul
VAP l’Azienda ha dato la propria disponibilità a proseguire fin dai prossimi giorni il confronto in merito…….QUALCHE SPERANZA C’E’!

Per quanto attiene alla fusione di Banca Italo Romena in Veneto Banca, le scriventi OO.SS. hanno richiesto un incontro ad hoc.
Nel frattempo c’è stato rassicurato che non ci saranno ricadute per i dipendenti in Italia e che non sono previsti spostamenti di lavorazioni verso la Romania.

Relativamente alla “
ex quota FARO” l’azienda ci ha assicurato che la soluzione giuridica e fiscale è stata trovata e che entro fine estate la vertenza sarà chiusa con la liquidazione dei rimborsi sospesi.

L’esito degli Accordi è dovuta ad una contrattazione avvenuta in parallelo e che ha visto il contributo fattivo di tutte le Organizzazioni Sindacali.

UNITI SI VINCE!

Mont
ebelluna, 29 Maggio 2014

COORDINAMENTI AZIENDALI
DIRCREDITO FISAC/CGIL UILCA

ALLEGATO
Comunicato unitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp