Disdetta Contratto Integrativo (CIR) Veneto: Non ci sto!!!



Disdetta CIR: Non ci sto!!!

Oggi 2 dicembre davanti alla sede di FederVeneta a Padova – in occasione della riunione del Consiglio di Amministrazione di FederVeneta – siamo in tanti a manifestare in modo unitario (tutte le sigle sindacali) contro la rottura del negoziato per il rinnovo del CIR e la disdetta operata da FederVeneta.

Nei giorni scorsi avevamo pubblicato la news (al link qui sotto) in cui si spiegava come si è arrivati alla VERGOGNA della disdetta unilaterale del nostro Contratto Integrativo Regionale (scaduto il 31/12/2011) che cesserà di produrre qualsivoglia effetto successivamente alla data del 30 dicembre 2014.

Il contratto integrativo regionale coinvolge 32 banche del credito cooperativo veneto (molte nella nostra provincia).

Il contratto nazionale (scaduto a fine 2012) non sta meglio tanto che l’ultimo Direttivo Nazionale Fisac ha approvato un dispositivo in cui – facendo il punto sulla situazione dei vari settori – si evidenzia che:

” …per quel che avviene in FEDERCASSE, nell’ambito del confronto in atto per il rinnovo del CCNL delle BCC/CRA, il CDN FISAC/CGIL giudica grave, anche alla luce di quanto costruito negli ultimi mesi, la decisione unilaterale di controparte di fissare al 1° febbraio 2015 il termine per la disapplicazione dei CCNL di Categoria. Il CDN FISAC/CGIL ritiene non condivisibile e respinge l’impostazione di FEDERCASSE, secondo la quale i limiti ed i ritardi strutturali del sistema delle BCC/CRA dipendono dai contratti di lavoro, facendone ricadere le conseguenze, in questo modo, sulle Lavoratrici e sui Lavoratori del settore. Tale situazione impone la massima attenzione, non solo del Coordinamento e della Segreteria Nazionale, ma di tutto il quadro dirigente della FISAC/CGIL.”

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su