BCC: La dignita’ non ha prezzo, il futuro non è in vendita e i contratti non si toccano



Documento n.1:

Spett.le
Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo
Via Lucrezia Romana, 41/47 – 00178 Roma

c.a. Segreteria Servizio Politiche Sindacali di Sistema e Consulenza giuslavoristica fax 06.7207.2702 – mail:
tpiconi@federcasse.bcc.it

Oggetto: interruzione delle relazioni sindacali a tutti i livelli nel settore del Credito Cooperativo – Diffida e messa in mora.

Con la presente, le scriventi Organizzazioni sindacali dei lavoratori comunicano l’interruzione delle relazioni sindacali a tutti i livelli ( nazionale, locale, di gruppo, aziendale ) del settore.

Come già comunicato verbalmente al Nucleo sindacale – da ultimo in occasione dell’incontro dell’8 gennaio c.a. – , le pregiudiziali e le posizioni assunte da Codesta Associazione sul rinnovo dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro nonché le decisioni unilaterali di recesso e disapplicazione dei CCNL e dei CIR/CIA costituiscono di fatto impedimento al confronto negoziale e non possono essere condivise dalle scriventi Organizzazioni dei Lavoratori.

Le scriventi non possono, peraltro, non constatare l’insorgenza e il protrarsi di una attitudine di Codesta Associazione a divulgare interpretazioni e valutazioni, del tutto unilaterali, sulla natura del confronto e sui comportamenti della parte sindacale……

….continua in allegato



Documento n.2:


LA DIGNITA’ NON HA PREZZO, IL FUTURO NON E’ IN VENDITA E I CONTRATTI NON SI TOCCANO

I LAVORATORI DELLE BCC SI MOBILITANO

Dopo l’ultimo tentativo effettuato il giorno 8 u.s. in occasione della convocazione di Federcasse, abbiamo dovuto prendere atto della realtà. L’ennesimo invito alla responsabilità effettuato dalle OO.SS ha ricevuto come risposta da Federcasse la ufficializzazione del recesso anche dai contratti integrativi regionali e di tutte le società. Nella medesima giornata sono partite anche le prime indicazioni per le Federazioni regionali a dimostrazione della premeditazione alla base dell’atto compiuto.
Ora è chiaro, senza tema di smentita e nonostante le reiterate mistificazioni dei fatti più volte effettuate da Federcasse, che il merito non ha alcuna rilevanza: l’obiettivo è quello di superare la contrattazione collettiva (Contratto Nazionale e Contratti di secondo livello) a beneficio di trattamenti economici e normativi ridotti e soprattutto discrezionali……..

….continua in allegato


ALLEGATO
La dignita’ non ha prezzo

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su