ENBASS non è EBISEP!



In questi giorni, nelle agenzie di assicurazione stanno arrivando le lettere inviate da parte di ENBASS che avvisano della ripresa dell’attività dell’Ente Bilaterale storico del settore Appalto Assicurativo, con le nuove funzioni che sono state recentemente introdotte a seguito degli accordi sottoscritti tra ANAPA E UNAPASS e le OO.SS. di settore FISAC/CGIL – FIRST/CISL – UILCA e FNA, alla fine di luglio scorso.

Nello stesso tempo, stanno giungendo nei luoghi di lavoro comunicazioni da parte di SNA e del suo Ente Ebisep che stanno creando tanta confusione sulle caratteristiche dei due Enti in questione e sulle prestazioni fornite dagli stessi ai dipendenti del settore.

Per questo riteniamo necessario fornire tutte le informazioni utili a comprendere con chiarezza cos’è ENBASS… CIOE’ NIENTE A CHE VEDERE CON EBISEP… e a ripristinare una corretta informazione rispetto alle comunicazioni diffuse da SNA tra le lavoratrici ed i lavoratori della categoria.

ENBASS è l’Ente Nazionale Bilaterale delle agenzie di Assicurazione per il settore delle Agenzie di Assicurazione in gestione libera (Appalto Assicurativo) costituito in data 2/7/2010 ai sensi del CCNL allora vigente sottoscritto sia da SNA che da UNAPASS (in quel momento, le due principali rappresentanze degli agenti di assicurazione).

Il finanziamento dell’ENBASS, sulla base di quanto stabilito dal CCNL vigente, prevedeva un prelievo dell’1,95% calcolato sulla retribuzione lorda spettante al lavoratore così ripartita:
– 0,05% mensile a carico di tutti i lavoratori (compresi gli apprendisti) per 12 mensilità
– 1,90% a carico del datore di lavoro

I versamenti ad ENBASS hanno preso il via solo nel 2013, con obbligo di conguagliare gli importi a partire da giugno 2012.

L’avvio della convenzione con l’INPS per la riscossione dei tributi è del 22/11/2013, ma già in data 11 aprile 2013 i vertici di SNA avevano invitato i propri associati a sospendere i versamenti all’Ente.
1
Successivamente, a dicembre 2013 i delegati di SNA hanno deciso di disertare le riunioni in cui si doveva svolgere l’Assemblea dei delegati della Cassa Lavoratori e l’attività di ENBASS è stata, di fatto, bloccata, compresi i versamenti.

A novembre 2014, mentre come OO.SS. FISAC CGIL – FIRST CISL – UILCA – FNA rinnovavamo il CCNL di settore con ANAPA e UNAPASS, si realizzava l’incresciosa vicenda di SNA che firmava un nuovo CCNL ( da noi ribattezzato “CONTRATTO PIRATA”) di settore con due organizzazioni sindacali autonome di Confsal (la Fesica e la Fisals) che organizzano badanti, colf e lavoratori stranieri, assolutamente prive di rappresentatività nel settore.

Lo SNA con la sottoscrizione di tale accordo con Fesica e Fisals ha costituito un nuovo Ente Bilaterale con Confsal, EBISEP, avviando le trattenute per finanziarlo con le seguente quote:

– 0,25% della retribuzione lorda per 14 mensilità a carico dei dipendenti
– 1,00% della stessa a carico dei datori di lavoro appare subito evidente NON SOLO CHE ENBASS NON E’ EBISEP ma anche che la quota a carico dei dipendenti prevista nel CCNL “pirata” di SNA si è quintuplicata e quella a carico degli agenti praticamente dimezzata.

Nel frattempo con accordo del 30/7/2015 come OO.SS. FISAC CGIL – FIRST CISL – UILCA e FNA abbiamo sottoscritto con ANAPA/UNAPASS la modifica degli art. 3 e 4 del CCNL 20/11/2014 (quelli riguardanti ENBASS ed il suo funzionamento)

Le modifiche contrattuali concordate intervengono in senso migliorativo sul funzionamento degli strumenti contrattuali e di gestione del contratto (ad esempio le percentuali di contributo per agenti e dipendenti) ed integrano le funzioni di assistenza contrattuale che vengono svolte per mezzo dell’ENBASS, Ente Bilaterale per i Lavoratori dipendenti delle Agenzie di assicurazione in gestione libera, ex art. 4 comma 5 del CCNL.

ENBASS ha quindi stipulato – a seguito di queste modifiche contrattuali – apposita convenzione con una Compagnia Assicurativa per garantire, a partire dal 1 Ottobre 2015, ai dipendenti del settore, prestazioni di assistenza sanitaria collettiva per mezzo di una CASSA SANITARIA.

È stato concordato un contributo a carico dei dipendenti pari ad € 1 (uno) mensile per 12 mensilità da versare tramite busta paga (sostitutivo di quello attualmente previsto pari allo 0,05 % calcolato sulla retribuzione lorda mensile per 14 mensilità) per poter accedere alle prestazioni previste dalla polizza sanitaria collettiva.

Anche gli agenti che aderiscono e/o aderiranno ad ANAPA e UNAPASS, applicando il CCNL 20.11.2014, potranno godere di variazioni significative rispetto all’importo da versare, a loro carico, del contributo di assistenza contrattuale in quanto la nuova misura prevista per gli agenti è pari a 6,50 euro + 0,55% della retribuzione lorda per 12 mensilità.
2
L’ACCORDO PERMETTERÀ ALLE LAVORATRICI ED AI LAVORATORI DEL SETTORE, FERME RESTANDO LE ALTRE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA CONTRATTUALE ATTUALMENTE PREVISTE, CHE DOVRANNO ESSERE COMPLETAMENTE ATTIVATE DALL’ENTE BILATERALE ENBASS IN QUESTI MESI, DI BENEFICIARE ATTRAVERSO IL CCNL – PER LA PRIMA VOLTA – DI VERE E PROPRIE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SANITARIA.

ENBASS dovrà acquisire, quindi, piena operatività garantendo – oltre alla Cassa Malattia – anche il funzionamento di un vero piano di assistenza sanitaria (vedi allegato), una CASSA SANITARIA per lavoratrici e lavoratori del settore.

È quindi chiaro che EBISEP, l’Ente Bilaterale costituito da SNA, È TUTTA UN’ALTRA COSA RISPETTO A ENBASS E NON FORNISCE LE PRESTAZIONI CHE VENGONO FORNITE, GRAZIE AL CCNL FIRMATO DALLE OO.SS. FISAC CGIL – FIRST CISL – UILCA e FNA, ATTRAVERSO ENBASS.

Riteniamo utile fornirvi, in allegato, alcuni documenti utili, da considerarsi come primi elementi informativi, sulle garanzie sanitarie/assistenziali che verranno attivate a breve, per la categoria, in applicazione della convenzione stipulata da ENBASS, con decorrenza 1.10.2015, con apposita Compagnia Assicuratrice.

Nello specifico, in allegato, troverete:

1) Lettera di ENBASS alle Parti del 4 agosto 2015
2) Guida alle prestazioni sanitarie RBM Salute / Previmedical
3) Scheda riassuntiva RBM Salute
4) Informativa privacy RBM Salute.

Faremo seguito con ulteriori e più dettagliate informazioni sui contenuti delle nuove garanzie e sulle prestazioni previste.

Roma, 21 settembre 2015
SEGRETERIA NAZ.LE FISAC CGIL
DELEGAZIONE NAZ.LE FISAC CGIL

ALLEGATO
Guida alle prestazioni sanitarie RBM Salute / Previmedical

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp