Comunicato sul rinnovo contratto nazionale ANIA



Il giorno 16 giugno 2016 si è tenuto a Milano l’incontro previsto per il proseguimento della trattativa di rinnovo del CCNL.

Prima di iniziare il confronto tra l’Ania e le OO.SS., le Segreterie Nazionali, in presenza di una delegazione delle RSA di Direct Line del Gruppo Mapfre, hanno duramente contestato l’inaccettabile dichiarazione di 200 esuberi chiedendone il ritiro e le modalità con le quali l’Azienda ha avviato le procedure. Le OO.SS. hanno dichiarato che la vertenza, per la sua gravità, non può che assumere rilevanza nazionale e hanno chiesto ad Ania di farsi parte attiva nella ricerca di soluzioni condivise, sostenibili e non traumatiche a tutela dell’occupazione dei lavoratori di Direct Line.
L’Ania si è dichiarata disponibile a favorire il confronto tra le parti e le Segreterie Nazionali hanno formalmente richiesto un incontro urgente con l’Amministratore delegato di Direct Line.

L’incontro è poi proseguito sulla trattativa di rinnovo del contratto nazionale.

Le Segreterie Nazionali, prendendo atto che lo stallo della trattativa è dovuto alla posizione rigida dell’Ania che chiede la rimodulazione dell’orario di lavoro dal lunedì al venerdì pomeriggio, richiesta non condivisibile per il sindacato, hanno invece dichiarato la disponibilità ad un confronto a livello aziendale finalizzato a ricercare soluzioni di flessibilità oraria in grado di coniugare le esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori con le diverse e nuove forme di organizzazione del lavoro, anche attraverso modalità Smart Working.

Le Organizzazioni Sindacali hanno quindi richiamato la parte datoriale a comportamenti responsabili, costruttivi e meno perentori, ribadendo che tutti i temi definiti e condivisi nel perimetro negoziale area contrattuale, LCA, Call Center, economico, orario di lavoro, fungibilità, automatismi hanno e debbono avere pari peso nella trattativa, a partire dalle richieste presenti nella piattaforma approvata dalle lavoratrici e dai lavoratori, con in primo piano la richiesta economica a cui, ad oggi, non è stata data alcuna risposta.

L’incontro, attraverso momenti di confronto anche molto duri, ha avuto il merito di porre l’Ania in maniera definitiva di fronte alla propria responsabilità per un positivo esito della trattativa.

Il prossimo incontro è previsto a Roma il 4 Luglio.

Milano 20 giugno 2016

LE SEGRETERIE NAZIONALI
FIRST CISL – FISAC CGIL – FNA – SNFIA – UILCA

ALLEGATO
Comunicato sul rinnovo contratto nazionale ANIA

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su