Basta morti sul lavoro

Un’altra tragedia sul lavoro.
Il 3 marzo scorso un dipendente della ditta Salvagnini di Sarego residente a Lonigo, di anni 50, ha perso la vita sotto un carrello mentre si trovava in una ditta fornitrice a Colognola ai Colli.

Oltre ad esprimere vicinanza e cordoglio alla famiglia  CGIL CISL e UIL considerano necessario e doveroso promuovere una fermata in tutti i luoghi di lavoro, per responsabilizzare tutte e tutti rispetto ad un dramma che continua a ripetersi, quello delle tante e troppe vittime innocenti sui luoghi di lavoro.

Per realizzare questa “fermata” CGIL CISL UIL di Vicenza proclamano uno sciopero provinciale di tutte le lavoratrici ed i lavoratori per martedì 10 marzo giorno delle esequie del lavoratore deceduto, nell’ultima ora di lavoro per i giornalieri o del proprio turno di lavoro per i turnisti.

Noi come lavoratori e lavoratrici del settore bancario/assicurativo – non potendo scioperare nel rispetto delle normative del settore in quanto servizi pubblici essenziali – siamo invitati a fare un minuto di silenzio nell’orario del funerale domani 10 marzo alle ore 15:00

Inoltre vi proponiamo di condividere la nostra campagna social inserendo sulle vostre pagine / nel vostro profilo / sul vostro stato – come segno di partecipazione al lutto – l’immagine in allegato.

aderisci alla campagna social

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su