CCNL Agenzie Assicurazione: la trattativa con Anapa e Unapass prosegue



Il giorno 22/01/2014 si è svolto a Roma l’incontro per la trattativa di rinnovo del CCNL dei dipendenti delle agenzie di assicurazione in gestione libera tra Anapa ed Unapass-ReteImpresaAgenzie e le OO.SS. Fiba/CISL – Fisac/CGIL – F.N.A. – UILCA.

Le Parti hanno proseguito l’esame della piattaforma rivendicativa e hanno iniziato ad affrontare le questioni economiche relative all’allineamento delle tabelle stipendiali del CCNL 4.2.2011 ed al rinnovo per il triennio 2012-2014.

Il vice-presidente dell’ANAPA, dott. Lazzaro, in apertura del confronto, ha richiamato l’attenzione delle Parti sulla situazione del settore che, grazie ai sacrifici delle lavoratrici e dei lavoratori, ed anche all’impegno degli agenti, sta incrementando sempre più i patrimoni delle compagnie a fronte di un impoverimento delle retribuzioni dei dipendenti, e anche di una significativa diminuzione dei ricavi delle agenzie; tutto ciò a discapito dell’impegno profuso da tutti gli operatori del settore.

In merito alle prime considerazioni delle Associazioni datoriali sui vari aspetti del rinnovo contrattuale, come OO.SS., pur condividendo un percorso di correttezza nelle trattative e di pragmatismo nell’affrontare le criticità di una contrattazione così complessa, abbiamo constatato e comunicato alle predette Associazioni che la loro posizione, sulla complessiva entità economica connessa al rinnovo contrattuale, è ancora lontana rispetto alla nostra richiesta di piattaforma, ribadendo inoltre che l’allineamento tabellare al 31/12/2011, e le relative corresponsioni economiche, sono un elemento imprescindibile per la definizione degli assetti contrattuali.

Come OO. SS., unitariamente, abbiamo ribadito la nostra contrarietà alla richiesta datoriale di estendere l’orario di lavoro al sabato, in modo generalizzato ed automatico, aggiungendo che non c’è il mandato a trattare questo argomento da parte delle colleghe e dei colleghi della categoria.
Abbiamo inoltre confermato la validità e praticabilità della prassi già prevista dal CCNL vigente, da sempre prospettata dal Sindacato, che contempla modifiche della distribuzione dell’orario su base settimanale, tramite intese ed accordi territoriali.

Infatti, la verifica di reali esigenze locali, che richiedano un’eventuale diversa articolazione delle prestazioni lavorative, insieme alla verifica della corretta applicazione di tali accordi, è patrimonio delle strutture sindacali territoriali che sono le più vicine ai posti di lavoro.

Come OO.SS., ci siamo invece rese disponibili ad esaminare proposte di modifica dell’inquadramento prospettate dalla parte datoriale ed a considerare eventuali proposte di diverse scadenze temporali per il nuovo CCNL, ovviamente con incrementi economici che coprano l’intero periodo della vigenza contrattuale concordata.

Le Parti hanno reciprocamente preso atto delle suddette posizioni divergenti che richiedono ulteriori approfondimenti; si è convenuto quindi di incontrarsi nei giorni 3 e 4 marzo 2014 per proseguire la trattativa, con l’ambizione di arrivare, quanto prima, alla definizione del rinnovo contrattuale.

Roma, 27 gennaio 2014

Le Segreterie Nazionali

ALLEGATO
Comunicato unitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su