Veneto Banca: prosegue il confronto



Giovedi 4 maggio abbiamo incontrato l’Azienda per ridiscutere alcune questioni rimaste in sospeso per le quali avevamo già chiesto di poter trovare precise soluzioni:

• Banca delle ore scadute da oltre 24 mesi e cancellate dall’azienda ad inizio anno;
• Avvio della Tutela Legale prevista dall art. 42 del CCNL per i colleghi coinvolti da procedimenti giudiziari
nell esercizio delle proprie funzioni;
• Interpretazione restrittiva degli accordi nell erogazione dei trattamenti economici per i trasferimenti (rimborsi
chilometrici);
• Mancato riconoscimento degli aumenti contrattuali a colleghi con ad personam.
• Applicazione del Protocollo Vendite Responsabili, come da accordo firmato da Abi e sindacati l 8 febbraio;

Sulla BANCA DELLE ORE scaduta e cancellata l’azienda si è impegnata a riattivarla con fruizione obbligatoria da parte dei colleghi interessati entro il 30 GIUGNO 2017, nel rispetto di quanto previsto dal CCNL;

Sulla TUTELA LEGALE l’azienda pubblicherà al più presto un vademecum che chiarirà definitivamente come devono procedere i colleghi coinvolti da procedimenti giudiziari nell’esercizio delle proprie funzioni per il rimborso delle spese legali sostenute;

In merito al PROTOCOLLO SULLE VENDITE RESPONSABILI dei prodotti finanziari, verrà costituita a breve, la commissione così come previsto dall’accordo firmato a febbraio tra ABI e sindacati, importante per la tutela dei lavoratori e per la Banca stessa per il recupero presso i risparmiatori della fiducia persa.

La giornata ha visto anche l’incontro con il Broker Europa Benefits ed un incaricato di RMB, per la rendicontazione della Polizza Sanitaria 2016. L’andamento sinistri/premi della Polizza sanitaria ha raggiunto il 154% pur con un significativo incremento delle prestazioni in Network. In questo contesto abbiamo chiesto al Broker ed alla compagnia di poter avere certezze su un rinnovo ‘tel quel’ per il 2018, questione per la quale il Broker si è riservato di fornirci una risposta in tempi brevi.

Durante l’incontro siamo stati raggiunti dal dottor CARRUS: l’AD ha confermato la richiesta di nuovi documenti e nuovi dati da parte di Bruxelles (DG Comp) per una valutazione più approfondita della ricapitalizzazione statale necessaria. Abbiamo ribadito che per la banca IL TEMPO E’ PREZIOSISSIMO. L’AD ha assicurato che le interlocuzioni procedono serrate, e che tutti i soggetti coinvolti in questa delicatissima fase (Banca, Parti Sociali, Ministero dell’Economia) sono impegnati al massimo per arrivare ad una decisione il prima possibile.

Restano in sospeso ancora alcune questioni su cui ci aspettiamo di poter ritornare in argomento quanto prima. Siamo tutti consapevoli della necessità di una razionalizzazione dei costi ma ciò può avvenire solo in OSSERVANZA DEL CCNL E DEL CIA, presupposto fondamentale per relazioni industriali responsabili nel rispetto dei reciproci ruoli.

In ultimo ci sono stati consegnati i dati utili al confronto annuale oggetto del prossimo incontro previsto per giovedi 11 maggio.

Montebelluna, 8 maggio 2017
Segreteria FISAC/GGIL Veneto Banca

ALLEGATO
Comunicato Fisac Cgil

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su