Veneto Banca: sono riprese le trattative



Venerdì 24 aprile 2015, ha avuto luogo il primo incontro, tra OO.SS. e Azienda, dopo la firma dell’ipotesi di rinnovo del CCNL che sarà sottoposta ai lavoratori nel corso delle apposite assemblee.

Segnaliamo che, questa volta, alle assemblee potranno partecipare tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori in deroga agli accordi tra OO.SS. ed ABI che imponevano limiti in base alle dimensioni e agli organici delle unità operative.

Partecipare alle assemblee è molto importante per rendere il più possibile rappresentativa l’approvazione del CCNL attraverso la consultazione di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori.

Anche in Veneto Banca, sono quindi ufficialmente riprese le relazioni sindacali.

Come prima cosa abbiamo formalmente richiesto l’avvio del confronto per la definizione del PREMIO AZIENDALE 2014.

Questo perché, come è stato più volte ribadito anche durante l’Assemblea dei Soci di Veneto Banca del 18 aprile scorso, l’azienda ha chiuso il bilancio del 2014 con il risultato delle attività ordinarie più che positivo. Come è noto l’articolo 48 comma 6 del vigente CCNL recita: “
le imprese che presentino un risultato delle attività ordinarie negativo – al netto di eventuali modifiche straordinarie nei criteri di valutazione dei crediti e delle partecipazioni queste ultime laddove imputate al risultato ordinario – non daranno luogo all’erogazione del premio aziendale.”

Al netto di eventuali modifiche straordinarie il risultato delle attività ordinarie di Veneto Banca è positivo e pertanto il Premio Aziendale è il sacrosanto riconoscimento per gli sforzi profusi da tutti i colleghi che, nonostante tutte le difficoltà, stanno continuando a lavorare con il massimo impegno e la massima dedizione.

Nel corso dell’incontro abbiamo poi effettuato una verifica dell’Accordo sugli esuberi del 17.12.2014: tutte le domande sia di pensionamento che di accesso al
FONDO DI SOLIDARIETA’ saranno accolte e agli interessati verrà data apposita comunicazione entro il 31 maggio p.v.

Abbiamo inoltre provveduto a sottoscrive l’accordo sulle coperture
TEMPORANEA CASO MORTE confermando, anche per il 2015, le condizioni in essere per lo scorso anno.

La banca provvederà a emettere un’apposita circolare informativa con la quale fornirà i relativi dettagli.

Per concludere comunichiamo che sono stati già fissati alcuni incontri per approfondire i vari argomenti ancora in sospeso.

Fermo quanto già espresso nei precedenti comunicati sulla delicatezza del momento, sulle tensioni e sulle preoccupazioni vissute quotidianamente da tutti i colleghi, in particolar modo da quelli che lavorano in Rete, che persistono anche dopo l’assemblea dei soci, ribadiamo che le scriventi OO.SS. sono fortemente impegnate e determinate a garantire la tutela degli interessi e l’assistenza a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori di Veneto Banca.

Montebelluna, 27 aprile 2015

COORDINAMENTI AZIENDALI VENETO BANCA
DIRCREDITO F ABI FIBA/CISL FISAC/CGIL UILCA

ALLEGATO
Comunicato unitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su