CCNL Ania: La trattativa non decolla!!



Il 25 giugno si è tenuto a Milano il terzo incontro con l’ANIA per il rinnovo del CCNL del Settore.

Purtroppo registriamo ancora un incontro interlocutorio in cui l’ANIA ha nuovamente riproposto l’impostazione e le richieste già avanzate nel precedente incontro.

Le OO.SS hanno ribadito che il negoziato deve necessariamente e concretamente entrare nel merito delle richieste centrali della nostra piattaforma – Area contrattuale, LCA, call center, welfare, richieste economiche.

L’ ANIA ha formalmente comunicato l’elenco delle aziende che hanno invocato l’art.2 dello Statuto: Unipolsai, Alleanza Assicurazioni, Assicuratrice Milanese, Europ Assistance, Filo Diretto, IMA.

Il moltiplicarsi delle Aziende che invocano l’art. 2 dello statuto, per non applicare il contratto nazionale, risulta in totale contrasto con lo spirito della nostra piattaforma: l’unicità contrattuale della categoria come elemento fondamentale di tutela di tutte le lavoratrici e i lavoratori del settore.

Le OO.SS. hanno chiesto di proseguire il confronto nelle prossime settimane ma l’ANIA si è resa indisponibile a proseguire in tempi brevi rinviando il prossimo incontro al mese di settembre.

Ad oggi le distanze tra le parti permangono significative pertanto invitiamo l’ANIA, ad utilizzare la lunga pausa della trattativa, per una attenta riflessione sulle richieste della piattaforma sindacale.

Lavoratrici e lavoratori,

se nei prossimi incontri non si registreranno concreti passi in avanti nel negoziato, sarà necessario mettere in campo tutte le più opportune iniziative di lotta.

Milano 26 giugno 2015
Le Segreterie Nazionali

ALLEGATO
Comunicato unitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su