Veneto Banca può ancora farcela



Le notizie arrivate nella tarda serata di ieri confermano quanto ormai da mesi tutti noi, dipendenti, soci, clienti, opinione pubblica conoscevamo: il valore dell’azione è stato ridotto in coerenza con una situazione patrimoniale diversa da quella che per anni ci era stata rappresentata.

Con queste poche righe vogliamo manifestare la nostra solidarietà alle lavoratrici ed ai lavoratori del Gruppo che non hanno mai fatto venire meno il loro impegno e che da questa mattina dovranno fare i conti con le ire dei soci inferociti che “giustamente” chiederanno ragione di quanto sta succedendo.

Speriamo la Giustizia stabilisca le responsabilità perché è doveroso pretendere che chi ha causato questo disastro risponda per ciò che ha fatto!

Questo è il momento del Senso di Responsabilità che mai è mancato tra le lavoratrici ed i lavoratori del Gruppo, che hanno, in ogni occasione, dimostrato quanto sentissero propria la Banca in cui lavoravano, molto di più di chi la governava!

Questo è il tempo di stare uniti e di continuare a credere che Veneto Banca avrà un futuro migliore per i soci, per i clienti, ma soprattutto per i suoi 6000 dipendenti e le loro famiglie.

Siamo convinti che ancora una volta la salvezza di Veneto Banca passerà attraverso la serietà, le conoscenze, le competenze e la professionalità delle sue lavoratrici e dei suoi lavoratori che da oggi si ritrovano anche più poveri solo per il fatto di aver creduto, per davvero, al suo management.

In questa fase cruciale le OO.SS. chiedono ai vertici di sostenere e difendere in ogni modo i 6000 lavoratori che non hanno responsabilità per quanto è accaduto e si sono limitati a eseguire quanto veniva loro richiesto.

Il prossimo 11 dicembre verrà ufficialmente avviata la procedura per la chiusura di 40 filiali: dovranno essere prese decisioni esemplari che diano concretezza e mettano in sicurezza tutti i lavoratori, per il bene di Veneto Banca, dei soci e dei clienti.

Veneto Banca può avere un futuro migliore di quello che è stato il suo recente passato, lo auspichiamo, lo pretendiamo, anzi, lo vogliamo!!!

Montebelluna, 3 dicembre 2015

COORDINAMENTI AZIENDALI E DI GRUPPO VENETO BANCA F ABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA UNISIN

ALLEGATO
Veneto Banca può ancora farcela

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su