Veneto Banca non si arresta e si avvia un nuovo inizio



Il giorno 3 agosto, dopo le nostre molte sollecitazioni, finalmente, la Banca ha convocato le OO.SS. anche per la consegna della comunicazione, prevista dalle norme, a seguito del passaggio di proprietà del Gruppo Veneto Banca a Quaestio Capital Management SGR Spa (per il 97,64% del capitale).

L’occasione ci ha consentito di evidenziare i molti argomenti ancora in attesa di risposta, e formularne altri di più recenti dopo un periodo che ha visto l’azienda concentrata su problemi di natura straordinaria.

Le parti hanno convenuto di avviare i lavori della Commissione Inquadramenti nei primi giorni di settembre in considerazione delle molte figure professionali ancora prive di definizione e del nuovo modello organizzativo che sta lentamente prendendo forma, come previsto dal Piano Industriale.

In particolare le OO.SS. hanno incalzato l’Azienda sui tempi di riorganizzazione delle nuove D.T. e delle filiali Hub&Spoke. L’Azienda ha confermato la validità del modello organizzativo approvato dal vecchio CdA precisando la necessità di una ‘validazione’ da parte del nuovo CdA che si insedierà il prossimo 8 agosto.

Gli altri argomenti emersi nel corso dell’incontro, in attesa di risposte, sono i seguenti:

– NUOVO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE OPERAZIONI PERSONALI

Tale documento, probabilmente sfuggito a qualcuno, è visibile nella sessione Regolamenti della Intranet. Nel merito abbiamo sottolineato talune forti perplessità, in particolare sulla interpretazioni, a nostro avviso, troppo restrittive delle fonti normative già di per sé chiare e cogenti.

– SICUREZZA E TUTELA LEGALE

L’Azienda si è impegnata a dare informativa alle Funzioni competenti per predisporre, ove necessari, adeguati strumenti di protezione e di tutela per i colleghi e le filiali. In merito a quanto previsto dal CCNL (artt. 42 e seguenti), in tema di tutela legale, l’Azienda si è impegnata a emanare un Vademecum esplicativo.

– ASSISTENZA SANITARIA 2017

In forza delle tutele già pattuite con la proroga dei CIA al 31/12/2017, è stato fissato un incontro il 1 settembre con il broker Europa Benefits per analizzare gli andamenti della polizza al fine di definire al più presto il pacchetto assicurativo per il prossimo anno.

– PRESIDIO ORGANIZZATIVO

L’occasione ci ha consentito di portare all’attenzione dell’Azienda molti esempi che attestano una condizione di disordine e incoerenza organizzativa che lasciano troppo spesso i colleghi in balia dell’intraprendenza, o peggio dell’eccesso di protagonismo, di qualche pro-console del passato.

Cogliamo l’occasione per augurare buone ferie a tutti.

Montebelluna, 5 agosto 2016

COORDINAMENTI AZIENDALI GRUPPO VENETO BANCA
FABI FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA UNISIN

ALLEGATO
Comunicato unitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on print
Share on email
Share on whatsapp
Torna su